Bollettino di guerra (2020)

Bollettino di guerra Pubblicato nel al termine della repubblica di Weimar e poco prima dell avvento del nazismo Bollettino di guerra un romanzo di forte impatto Con l immediatezza della testimonianza diretta ma ne
  • Title: Bollettino di guerra
  • Author: Edlef Köppen
  • ISBN: 880457657
  • Page: 237
  • Format:
  • Bollettino di guerra
    Pubblicato nel 1930, al termine della repubblica di Weimar e poco prima dell avvento del nazismo, Bollettino di guerra un romanzo di forte impatto Con l immediatezza della testimonianza diretta, ma nello stile impartecipe della Nuova Oggettivit , mostra come nessun altro gli orrori della Prima guerra mondiale Il giovane studente Adolf Reisiger, partito volontario per il fronte francese come artigliere, impara a conoscere la carneficina che avviene sul fronte, dal fuoco in trincea agli attacchi col gas, dai bombardamenti aerei agli assalti dei carri armati Il giovane lotta con tutto il suo ardore contro la forza devastante di una guerra disumana, moderna Gettato letteralmente in un bagno di sangue scopre che eroismo, abnegazione, trionfi sono parole vuote, dietro le quali resta solo il cieco, brutale, insensato obbligo di obbedire all ordine di uccidere Proibito dai nazisti, dimenticato per decenni in Germania e inedito in Italia, questo romanzo, giudicato dai critici contemporanei il migliore sull esperienza della Grande guerra, regge senza ti il confronto con altri assai pi noti, come Niente di nuovo sul fronte occidentale di Erich Maria Remarque Nato nel 1893 K ppen part per il fronte francese nel 1914 Pi volte ferito e promosso sul campo, al termine della guerra fu rinchiuso in un ospedale psichiatrico Congedato nel 1918, divenne redattore e traduttore lavorando per la prima radio di Berlino Licenziato con l avvento del nazismo, mor nel 1939.
    • [✓ Bollettino di guerra || ↠ PDF Read by Ý Edlef Köppen]
      Edlef Köppen

    One Reply to “Bollettino di guerra”

    1. Meno romantico del romanzo di Remarque, pi lungo l autore si beccato ogni singolo anno della Grande Guerra , pi moderno, ma a mio avviso meno intenso, con alcuni parti in cui vengono spese intere pagine per sottolineare le situazioni di ristagno in cui non succede assolutamente nulla Va detto che Koppen era un artigliere e non ha vissuto in trincea da fante come nel caso di Remarque, comunque un bel libro, da leggere assolutamente se si interessati al periodo storico.

    2. il libro7diario di guerra migliore in assoluto che abbia letto E stato definito il primo libro strutturato, i continui rimandi e riferimenti ad articoli e dichiarazioni dell epoca sono un importante continuo riferimento che aiuta a entrare nella psicologia delle persone a quagli anni la scrittura dinamica e aumenta o rallenta la velocit in base al momento descritto, in certi momenti lascia senza fiato crudo senza fronzoli, critico diretto contro il mondo prussiano che non il germanico molti altr [...]

    3. Una scrittura talmente moderna da avermi fatto controllare pi volte i dati biografici dell Autore L uso dei modi verbali e la descrizione piana, senza aggettivi ridondanti mi ha catapultato a fianco del soldato Reisinger raramente mi capitato di leggere un romanzo cos potente e coinvolgente.Il combinato della narrazione non enfatica degli eventi e degli estratti dagli articoli di giornale e dai bollettini ufficiali coevi rende sempre pi chiara e avvilente la violenza della guerra e la stupidit d [...]

    4. E una lettura appassionante, scorrevole e coinvolgente, dove gli accadimenti vengono descritti con capacit d osservazione oggettiva e distanziata Nel testo sono inseriti documenti storici, articoli di giornale, ritagli di pubblicit , che offrono una panoramica su ci che avveniva nei campi di battaglia e su come la realt venisse manipolata Un libro toccante, come pochi, e non celebrativo, che consiglio a tutti e non solo agli appassionati del Primo conflitto mondiale.

    5. lettura scorrevole senza tanti fronzoli eroici o epici vita del soldato e questa nulla pi.buon libro da leggere.

    6. Del filone della prima guerra mondiale conosciamo in pratica solo il libro di Remarque, che oltre ad un grande successo editoriale, deve la sua notoriet alle varie trasposizione cinematografiche Niente di nuovo sul fronte occidentale fu la punta di un Iceberg di un gran filone narrativo che si sviluppo soprattutto nella Germania sconfitta, rimasta sconvolta dagli immensi drammi famigliari e sociali che a partire dal 1914 cambiarono il mondo Vi furono romanzi di accusa, di denuncia autobiografici [...]

    7. Oltre ad avere una narrazione fluida e a descrivere perfettamente le emozioni e la cinetica degli avvenimenti, l opera un indiscutibile fonte storica.Certamente le migliori descrizioni sulle armi chimiche e i loro effetti e involontariamente prova narrativa e documentale degli albori delle dottrine anticarro tedesche.L autore fa il suo dovere e solo alla fine rigetta la follia del conflitto, il suo attaccamento al dovere solo servito a trasformarlo in un assassino, provocando la morte di nemici [...]

    8. Allucinante cruda e a tratti sconvolgente narrazione degli eventi realmente accaduti al protagonista Inserendosi all interno del filone della nuova oggettivit , K ppen descrive senza fronzoli e romanticherie ma con crudo realismo le sue esperienze da soldato sul fronte occidentale, attraverso fangose trincee, allucinanti bombardamenti e l ingresso in scena della guerra moderna, fino alla quasi inevitabile sconfitta Il nemico bombardava

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *